Parte la piattaforma nazionale a supporto delle imprese in difficoltà.

Dal 15 novembre gli imprenditori commerciali e agricoli in condizioni di squilibrio patrimoniale ed economico-finanziario tali da rendere probabile la crisi o l’insolvenza possono fare ricorso ad una nuova procedura volontaria e stragiudiziale per la soluzione della crisi: la composizione negoziata, che consente alle aziende di contenere e superare gli effetti negativi dell’emergenza economica e finanziaria.

Prevista dal decreto legge 4 agosto 2021, n. 118 (convertito con legge 21 ottobre 2021, n. 147) la composizione negoziata viene attivata quando è ragionevolmente perseguibile il risanamento dell'impresa e consente di attuare prontamente le misure di supporto alle aziende per consentire loro di contenere e superare gli effetti negativi dell’emergenza economica e finanziaria, prevendone il fallimento.

La procedura prevede la nomina di un esperto indipendente, che ha il compito di agevolare le trattative tra l'imprenditore, i creditori ed eventuali altri soggetti interessati per individuare una soluzione volta al superamento delle condizioni di squilibrio. 

Gli imprenditori iscritti nel registro delle imprese che intendano avviare istanza per la composizione negoziata devono accedere all'apposita piattaforma telematica nazionale, accessibile attraverso il sito internet istituzionale di ciascuna camera di commercio. La piattaforma e' gestita dal sistema delle camere di commercio, per il tramite di Unioncamere, sotto la vigilanza del Ministero della giustizia e del Ministero dello sviluppo economico.

La piattaforma camerale è composta da due aree, una pubblica di tipo informativo e l’altra “riservata” alle istanze formali, che guidano passo dopo passo, l’imprenditore nel percorso individuato dalle misure attuative messe a punto dal ministero della Giustizia, per cercare di raggiungere, se ne esistono le condizioni, il punto di equilibrio migliore tra le diverse esigenze dei creditori e del debitore.

L’accesso alla sezione pubblica permette all’imprenditore di svolgere il test facoltativo sulla perseguibilità – o meno - del possibile risanamento aziendale e di ottenere tutti gli altri elementi informativi relativi al nuovo strumento stragiudiziale. Attraverso l’area riservata, invece, l’impresa può presentare l’istanza, farsi assistere da un esperto e continuare l’iter mantenendo intatta, seguendo alcune specifiche regole, la continuità aziendale.


Vai alla piattaforma per la composizione negoziata www.composizionenegoziata.camcom.it



Questa pagina ti è stata utile?