Il Punto Impresa Digitale dell'Umbria mette a disposizione delle imprese umbre un nuovo servizio di assessment sulla “Sicurezza Informatica” per aiutare l’impresa a capire i rischi informatici ai quali è esposta: dagli attacchi cyber, alle truffe telematiche, al furto di identità e molto altro.


Cos'è il CHECK-UP SICUREZZA IT

Il Check-up sicurezza IT permette di conoscere tempestivamente se hai delle vulnerabilità o punti di accesso già a conoscenza degli hackers informatici. Se i tuoi dati, ma anche quelli di clienti e fornitori, sono protetti e al sicuro.

E' un servizio personalizzato con cui si misura l'esposizione sul web e quindi il rischio di attacchi informatici dell'impresa, aiutando concretamente un imprenditore, anche sprovvisto di competenze tecnologiche, a fare il primo passo verso una maggiore sicurezza della sua struttura.


Può essere utile anche alla mia impresa?

Hai una rete internet? Hai un computer? Hai un indirizzo e-mail?

Allora sei esposto al rischio di attacchi informatici.

Anche le informazioni più semplici sono gli obiettivi preferiti dai cybercriminali per scambiarle e venderle nel dark web. Cosa sfruttano?

  • la poca consapevolezza sui propri rischi cyber;
  • una scarsa attenzione a difendersi digitalmente;
  • i bassi investimenti sia in formazione che in difesa digitale.

È quindi importante difendere preventivamente la tua impresa, per assicurarti che il tuo business non venga danneggiato in modo irrimediabile.


Come funziona il servizio di cybersecurity PID

Abbiamo messo a disposizione degli imprenditori umbri due differenti strumenti di analisi:

PID Cyber Check


E’ test di self-assessment molto rapido che aiuta l’impresa, attraverso alcune domande on line, ad avere una primissima valutazione del livello di rischio di un attacco informatico.

Il test non dà indicazione circa i presidi da mettere in atto per proteggere l’impresa da attacchi cyber, ma permette di individuare gli eventuali rischi a cui l’azienda può andare incontro e fornisce anche una stima del danno economico derivante dai possibili attacchi.

Il servizio è gratuito ed online e potrà essere realizzato dall’impresa in completa autonomia.


Cyber Exposure Index


Viene calcolato partendo dal sito web e casella di posta elettronica aziendale e viene scattata una foto esatta dell’impresa valutando tre fattori principali:

  • Quantità dei servizi esposti su internet
  • Elenco delle vulnerabilità potenziali sfruttabili dall’esterno (già note ai cybercriminali)
  • Data leakage o “fughe di dati” relative ad utenze e password legate all’azienda

Il report CEI viene elaborato da un pool di esperti in cybersecurity e poi viene consegnato alle imprese dal digital promoter che fornirà una spiegazione dei risultati, che consentirà all’azienda di capire subito il grado di rischio ed eventualmente porre in atto delle misure di difesa.
Scarica il flyer con tutte le informazioni sul Cyber Exposure Index (CEI)


Come richiedere il servizio

Il self-assessment "PID Cyber Check" sarà presto online su questa pagina

Per accedere al servizio di "Cyber Exposure Index" compilare il modulo di richiesta Report CEI (alle imprese aderenti è richiesto un contributo spese di € 70,00+Iva per l’elaborazione di 2 report a distanza di 6 mesi l’uno dall’altro, in modo da fornire un monitoraggio dello stato di rischio cyber nel tempo.)

Per informazioni scrivere a indice.cyber@infocamere.it o visitare la pagina "Assessment Checkup Sicurezza IT per le imprese"


Questa pagina ti è stata utile?