Salta al contenuto
Oltre ai bandi sisma, la Camera di Commercio dell’Umbria in campo anche con i bandi voucher per le imprese

LA DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DELL’ENTE CAMERALE, GIORGIO MENCARONI:
"La Camera di Commercio dell’Umbria sta estendendo e approfondendo sempre più il suo impegno a favore del sistema imprenditoriale della Regione, mobilitandosi al massimo con interventi mirati contemporaneamente sia al breve periodo, aiutando le nostre imprese a fronteggiare la difficile congiuntura che stiamo vivendo, sia al medio periodo, con supporti che ne aumentino l’innovazione, la competitività, la robustezza a ogni livello. Non a caso i Bandi Voucher che mettiamo in campo sono diretti ad aspetti cruciali come Digitale, Export, Percorsi di Alternanza (ex Alternanza Scuola-Lavoro), Azioni innovative della filiera Turistico-Culturale. Misure che, a ben guardare, per molti versi si sostengono l’una con l’altra e il cui obiettivo è l’irrobustimento del nostro sistema imprenditoriale territoriale.

Vorrei poi sottolineare che questi bandi sono all’insegna dello snellimento burocratico e prevedono premialità per quelle imprese in possesso del rating di legalità perché la Legalità, parte essenziale del concetto di Sostenibilità, è un caposaldo di un sistema di imprese più competitivo, innovativo e resiliente. Uno sforzo importante dell’Ente Camerale, che in questo periodo si aggiunge a quello che abbiamo svolto e stiamo svolgendo per informare le aziende, anche quelle del terzo settore, sulle Misure del Piano Sisma che, ricordo, hanno visto il loro debutto lo scorso 15 settembre".


Sempre più intesa l’azione della Camera di Commercio dell’Umbria che, già da settimane fortemente impegnata ad informare le imprese sulle Misure del Piano Sisma che hanno preso il via lo scorso 15 settembre, rafforza ancora l’impegno per lo sviluppo economico della regione con la prossima apertura dei voucher camerali che, tramite quattro distinti bandi, mettono a disposizione oltre 570mila euro per il tessuto imprenditoriale.

Una dotazione finanziaria importante, quella messa in campo dalla Camera di Commercio dell’Umbria, che può rappresentare un supporto significativo per le imprese, specialmente in un contesto nazionale ed internazionale critico come quello odierno.

Per cosa le imprese possono chiedere i voucher

Le imprese potranno richiedere i voucher camerali per investimenti in ambito di digitalizzazione, internazionalizzazione, percorsi di alternanza (PCTO) – Ex Alternanza Scuola-Lavoro - e un ulteriore voucher è disponibile per le azioni innovative della filiera turistico-culturale, al fine di favorire e consolidare la promozione territoriale regionale.

Per ciascuno di questi settori è previsto un intervento specifico regolamentato da un Bando in cui sono specificati costi ammissibili, percentuali di contribuzione e quanto altro necessario per definire la procedura di assegnazione e liquidazione delle risorse.

Le spese ammissibili. Premialità in casi di possesso del rating di legalità

Le spese ammissibili variano a seconda della tipologia di voucher che si intende richiedere, spaziando dalla consulenza ai costi di formazione, all’acquisto di beni e servizi strumentali, alla certificazione, ai tirocini attivati. Per tutti è prevista una premialità in caso di possesso del rating di legalità, che ricordiamo viene riconosciuto alle aziende che operano secondo i principi appunto di legalità, trasparenza e responsabilità sociale.

L’uscita dei Bandi e la presentazione delle domande

La pubblicazione dei bandi è prevista per la fine del mese di settembre, mentre i termini di presentazione delle domande saranno aperti a partire dal 12 ottobre 2022 secondo la cadenza definita dai rispettivi Bandi di partecipazione e pubblicata anticipatamente nel sito internet della Camera www.umbria.camcom.it

Una burocrazia più snella

Rispondendo anche alle sollecitazioni di una burocrazia più snella, da quest’anno le procedure e le caratteristiche dei bandi sono stati uniformate negli aspetti amministrativi, per facilitare l’accesso e l’invio stesso delle domande.

Domande esaminate per ordine cronologico di arrivo, la piattaforma tramite cui presentarle. Quando saranno approvate e pubblicate le graduatorie

L’iter istruttorio seguirà, per ciascun bando, l’ordine cronologico di invio delle domande, che andranno presentate tramite la piattaforma Web Telemaco con pagamento della marca da bollo tramite PagoPa, il sistema nazionale per i pagamenti a favore della pubbblica amministrazione.

Le graduatorie di ammissione saranno approvate e pubblicate entro il 31 dicembre 2022.

Dove saranno pubblicati i bandi con relativa modulistica e le istruzioni

I Bandi che regolano l’accesso ai contributi, la relativa modulistica e istruzioni necessarie per la presentazione delle domande saranno pubblicati nell’area dedicata del sito camerale: https://www.umbria.camcom.it/promuovere-limpresa-e-il-territorio/bandi-e-contributi


Ultimo aggiornamento

26-10-2022 14:10

Questa pagina ti è stata utile?