Salta al contenuto

Elenco sottoprodotti

La piattaforma telematica per favorire lo scambio di sottoprodotti

L'elenco, previsto dal Regolamento 13 ottobre 2016, n. 264 , individua i requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti (ovvero come residui di lavorazione riutilizzati in un altro ciclo produttivo) e non come rifiuti.
Le indicazioni non sono vincolanti: è lasciata all'operatore la possibilità di scegliere mezzi di prova individuati in autonomia.
L'elenco non ha valore abilitativo.

A chi si rivolge

L'elenco è destinato ai produttore o agli utilizzatori di sottoprodotti

Chi può presentare

Ai produttori che dimostrino che i residui della lavorazione sono sottoprodotti e non rifiuti , non essendo stati prodotti volontariamente e come obiettivo primario del ciclo produttivo, ma destinati allo stesso oppure utilizzabili in un successivo processo, sia dallo stesso produttore medesimo che da parte di terzi

Accedere al servizio

Come si fa

Le imprese possano caratterizzare i sottoprodotti generati o utilizzati attraverso schede tecniche contenenti una serie di informazioni, che devono essere vidimate presso la Camera di Commercio competente, con le medesime modalità adottate per i registri di carico e scarico.

Consultare il sito elencosottoprodotti.it oppure il sito Ecocamere
Per assistenza sul funzionamento del sistema gli utenti possono rivolgersi a info@elencosottoprodotti.it oppure a assistenza@elencosottoprodotti.it.

Cosa serve

Per l'iscrizione è necessario il dispositivo di firma digitale.

Costi e vincoli

Costi

L’iscrizione nell’elenco è prevista per via telematica e senza costi, al sito www.elencosottoprodotti.it
E' previsto l'accesso con firma digitale intestata al legale rappresentante.

Non sono previsti né diritti di segreteria nè bolli.

Contatti