Albo Imprese Artigiane

Il registro pubblico per le imprese che svolgono un'attività dalle caratteristiche artigiane previste dalla normativa

L’Albo delle Imprese Artigiane è istituito presso la Camera di Commercio competente territorialmente.
La Camera di Commercio, oltre alla tenuta e all’aggiornamento dell’Albo, svolge le seguenti funzioni: 

  • rilascio dei certificati, atti e visure secondo le risultanze dell’Albo
  • riconoscimento dei requisiti di mestiere artistico tradizionale e dell’abbigliamento su misura di cui al D.P.R. 25 maggio 2001 n. 288
  • attività di accertamento e controllo sulla sussistenza della qualifica artigiana in capo alle imprese iscritte all’Albo
  • accertamento degli illeciti amministrativi a seguito violazione del disposto normativo (omessa o ritardata presentazione di comunicazione di iscrizione – modifica  – cessazione) e della notifica dei relativi verbali sanzionatori

L’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane comporta l’inserimento automatico negli elenchi previdenziali (Inps) per il titolare, i soci partecipanti al lavoro ed eventuali familiari collaboratori.


A chi si rivolge

  • E’ imprenditore artigiano colui che esercita professionalmente, personalmente e in qualità di titolare un’attività di produzione e trasformazione di beni, anche semilavorati o di prestazione di servizi, assumendone la responsabilità, gli oneri e i rischi e svolgendo in misura prevalente il proprio lavoro, anche manuale, nel processo produttivo.
    L’scrizione nell’Albo è obbligatoria per le imprese artigiane e per le società, anche cooperative, con esclusione delle Spa, delle Srl pluripersonali e delle Società in accomandita per azioni.

    Di seguito le forme giuridiche iscrivibili:
  • Impresa individuale
  • Società in nome collettivo: la maggioranza dei soci deve prestare la propria opera manuale; in caso di due soci è sufficiente la prestazione lavorativa di uno dei due.
  • Società in accomandita semplice: tutti i soci accomandatari devono prestare attività lavorativa.
  • Società a responsabilità limitata con unico socio: l’unico socio svolge in prevalenza lavoro personale, anche manuale nel processo produttivo e deve essere amministratore.
  • Società a responsabilità limitata pluripersonale: le Srl pluripersonali hanno la facoltà - non l'obbligo - di iscriversi all’Albo Imprese Artigiane. E’ iscrivibile quando la maggioranza dei soci svolge in prevalenza lavoro personale, anche manuale, nel processo produttivo o detiene la maggioranza del capitale sociale e quella degli organi deliberanti. La maggioranza deve essere detenuta dai soci partecipanti sia nell’assemblea (quorum costitutivo) che nell’organo amministrativo
  • Società cooperativa: e' società artigiana la società cooperativa in cui la maggioranza dei soci svolge in prevalenza lavoro personale, anche manuale, nel processo produttivo e che il lavoro abbia funzione preminente sul capitale; per le cooperative artigiane devono essere presenti anche i requisiti richiesti per le Srl pluripersonali.

Cosa serve

Per la verifica puntuale dei requisiti necessari per richiedere o mantenere l'iscrizione all'Albo Imprese Artigiane si rimanda agli artt. 7, 8 e 9 L.R. Umbria 4/2013.

Costi e vincoli

Vincoli

Il socio artigiano non può essere titolare di altra impresa artigiana o socio lavorante o collaboratore familiare in altra impresa.

Non può essere lavoratore subordinato a tempo pieno o a part-time superiore a 20 ore (50%).

Infine, l’artigiano non può ricoprire cariche amministrative direttive quali socio accomandatario, amministratore unico di Srl, e presidente del consiglio di amministrazione di società di capitali artigiane.

Casi particolari

  • La nomina di un responsabile tecnico esterno, diverso dal titolare è possibile per una impresa artigiana purché sia accertato il carattere di sussidiarietà tre le due attività, sempre che le stesse afferiscano allo stesso ambito normativo e che il responsabile tecnico sia immedesimato con l’impresa artigiana (dipendente, institore..).
  • Le attività accessorie commerciali sono ammesse solo se strumentali ed accessorie all’esercizio di impresa.
  • Un'attività accessoria risulta compatibile con la qualifica artigiana dell'impresa a condizione che sia preposta a rendere più efficiente lo svolgimento dell'attività principale: ciò può avvenire sia attraverso un rapporto di connessione materiale fra i beni utilizzati per l'esecuzione dell'attività principale, sia attraverso una connessione finalizzata allo scopo di rendere compiuta la prestazione principale.
  • Più imprese artigiane possono esercitare l’attività presso la stessa sede (co-working), purché mantengano l’autonomia aziendale e gestionale.
Ricorso

Avverso i provvedimenti adottati dalla Camera di Commercio in tema di iscrizione, modifica, cancellazione dall’Albo, è ammesso ricorso in via amministrativa alla Commissione Regionale per l’Artigianato entro 60 gg. dalla notifica del provvedimento stesso.

Contatti

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

26-05-2021 10:05