Salta al contenuto

Premio Cerevisia 2022 - IX edizione

Mencaroni: Cerevisia segue la stessa rigorosa metodologia del Premio Ercole Olivario, ponendosi come un unicum tra i diversi riconoscimenti dedicati alla birra

Data:

22-06-2022

Premio Cerevisia 2022 - IX edizione

Al Centro Congressi della Camera di Commercio dell’Umbria

premiate le birre vincitrici del Concorso nazionale delle birre di qualità italiane che gode del Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole

Premiate 46 birre di qualità provenienti da 15 regioni italiane

8 i birrifici umbri che hanno tra l’altro fatto l’en plein nelle IPA

Mencaroni, che ha voluto conferire un premio speciale al professor Paolo Fantozzi, ideatore del Premio – ha sottolineato come Cerevisia segua la stessa rigorosa metodologia del Premio Ercole Olivario, ponendosi come un unicum tra i diversi riconoscimenti nazionali dedicati alla birra

Perugia – 22 giugno 2022

Stamattina al Centro Congressi della Camera di Commercio dell’Umbria il presidente Giorgio Mencaroni ha fatto gli onori di casa accogliendo le autorità e i numerosi produttori artigianali di birra provenienti da 15 regioni d’Italia. Mencaroni ha tenuto a sottolineare come Cerevisia si stia “consolidando come uno dei più importanti premi a livello nazionale. Consolidamento riassumibile in tre pensieri: chiara matrice istituzionale a garanzia di serietà e trasparenza, percorso valutativo di selezione mediante esame chimico fisico condotto dal Cerb e infine competenza di una giuria nazionale di degustazione. Ovviamente il consolidarsi del premio va di pari passo con la crescita di un settore che, dopo il periodo di crisi dovuto alla pandemia, sta recuperando i volumi persi grazie alla professionalità ed alla resilienza di tutti gli operatori del settore”. Il presidente Mencaroni ha poi evidenziato il forte miglioramento qualitativo riscontrato nelle ultime edizioni di Cerevisia, a testimonianza della crescita e dello sviluppo di tutto il movimento brassicolo.

Ha preso poi la parola Andrea Bagnolini, Direttore di Assobirra, che ha dichiarato di “sperare in una ripresa forte e stabile” del settore e di essere doppiamente soddisfatto che un premio di tale livello sia organizzato in una regione come l’Umbria “tradizionalmente legata a vino e olio”: “la birra – ha aggiunto Bagnolini – quando si unisce vince! Ora dopo anni di sospetti è il mondo del vino che sta bussando alla porta del mondo della birra proponendo importanti collaborazioni.”

Il professor Fausto Elisei quindi ha ricordato come ormai si sia consolidato un forte rapporto tra ambito produttivo e ambito della ricerca e si è augurato che l’esempio umbro del CERB possa essere seguito anche da altri settori universitari.

Giacomo Latterini ha quindi portato il saluto del Sindaco neo rieletto Michele Toniaccini, impossibilitato ad essere presente, confermando il pieno sostegno di Deruta al progetto Cerevisia.

Il professor Paolo Fantozzi, infine, ha ricordato come questa edizione di Cerevisia abbia visto una grande espansione delle categorie premiate, ben 21, che si è tradotta in un notevole incremento delle etichette partecipanti che quest’anno sono state addirittura 147.

Si è quindi passati alla premiazione vera e propria che al termine ha visto l’affermazione nel premio di ECCELLENZA della birra “ECATE” del Birrificio LUXNA BEER (Lazio).

Gli altri premi più prestigiosi hanno visto vincere:

PREMIO AREA GEOGRAFICA NORD:

dal Piemonte, la birra “BITREX CALIFORNIA” del Birrificio SORALAMA’

PREMIO AREA GEOGRAFICA CENTRO:

dalla Toscana, la birra “VALE” del birrificio SARAGIOLINO

PREMIO AREA GEOGRAFICA SUD ED ISOLE:

dalla Campania, la birra “KARISMA” del birrificio KARMA

PREMIO IMMAGINE:

dalla Sicilia, la birra “BIANCA” del birrificio BRUNO RIBADI

Prima di questi premi sono stati conferiti numerosi altri premi come di seguito elencati.


L’Umbria ha visto quindi le affermazioni di ben 8 birrifici artigianali: MASTRI BIRRAI UMBRI, BIRRIFICIO ALTOTEVERE, BIRRALFINA, BIRRA FLEA, BIRRA BRO, FABBRICA DELLA BIRRA PERUGIA, CENTOLITRI, BIRRIFICIO F.LLI PERUGINI, realizzando addirittura un en plein nella categoria IPA.

La premiazione è avvenuta alla presenza di:

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio dell’Umbria e Presidente del BANAB – Banco nazionale di Assaggio delle Birre;

Fausto Elisei, Pro Rettore dell’Università degli Studi di Perugia;

Ombretta Marconi, Direttore del CERB (Centro di Ricerca per l'Eccellenza della Birra) del dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Perugia;

Andrea Bagnolini, Direttore di Assobirra;

Giacomo Latterini, in rappresentanza del Comune di Deruta;

Paolo Fantozzi, Vice Presidente del BANAB – Banco Nazionale delle Assaggio delle Birre

Federico Sisti, Segretario Generale della Camera di Commercio dell’Umbria.

Il Premio Cerevisia, nato nel 2013, è organizzato dal Banco Nazionale di Assaggio delle Birre (BaNAB), comitato sorto per volontà dell’allora Camera di Commercio di Perugia oggi Camera di Commercio dell’Umbria, della Regione Umbria, del CERB (Centro di Ricerca per l’Eccellenza della Birra dell’Università degli Studi di Perugia), del Comune di Deruta e di AssoBirra (Associazione dei Birrai e dei Maltatori), con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole.

Il professor Fantozzi consegna il premio ECCELLENZA: birra “ECATE” del Birrificio LUXNA BEER (Lazio).


PREMIO AREA GEOGRAFICA SUD ED ISOLE:

dalla Campania, la birra “KARISMA” del birrificio KARMA


PREMIO AREA GEOGRAFICA CENTRO:

dalla Toscana, la birra “VALE” del birrificio SARAGIOLINO


PREMIO AREA GEOGRAFICA NORD:

dal Piemonte, la birra “BITREX CALIFORNIA” del Birrificio SORALAMA’ (Ritira il premio Federico Sisti)


Il presidente Mencaroni conferisce un premio speciale al professor Fantozzi, primo ideatore di Cerevisia

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

22-06-2022 14:06

Questa pagina ti è stata utile?