Salta al contenuto
“Improve your talent”, a breve i bandi per tirocini con borse di studio  per gli studenti dell’Università di Perugia

A breve i bandi di “Improve your talent”, periodi di tirocini con borse di studio per gli studenti dell’Università di Perugia in 23 Camere di commercio italiane all’estero, collocate in 18 paesi europei. Può partecipare anche chi ha conseguito la laurea triennale, laurea magistrale e magistrale a ciclo unico, master di I e II livello, scuole di specializzazione e dottorati.

Nell’ambito della 31a Convention Mondiale delle Camere di Commercio all’Estero, Università degli Studi di Perugia, Assocamerestero e Camera di Commercio dell’Umbria ribadiscono di essere in prima fila nella promozione della mobilità studentesca internazionale.

Le Dichiarazioni

Prof.ssa Stefania Stefanelli, Delegata all’internazionalizzazione e alla cooperazione internazionale Ateneo:

“L’Università degli studi di Perugia è uno degli atenei più antichi nel mondo, che partendo da solide radici storiche guarda al futuro, in una visione globale. Il nostro impegno è quello di accompagnare gli studenti a perfezionarsi e crescere, professionalmente e umanamente, studiando nelle Università e negli enti di ricerca di tutto il mondo, e svolgendo periodi di tirocinio professionale in enti, associazioni e imprese di tutti e cinque i continenti. Creare questa rete mondiale di collaborazione significa soprattutto offrire ad ognuno dei nostri giovani una chance, che non è solo quella della mobilità internazionale, ma anche di completare il proprio percorso formativo in una cultura diversa, per conoscersi e riconoscersi negli altri, sviluppando solidarietà e rete. Assocamerestero e Camera di Commercio dell’Umbria condividono la stessa visione, a sostegno dell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese e della promozione del Made in Italy. Di questa sinergia è frutto il progetto Improve your Talent, che mette a sistema la rete capillare delle Camere di Commercio italiane all’estero e l’attività di orientamento al lavoro e alle professioni, per consentire a studenti dell’Università degli Studi di Perugia, in particolare dei Dipartimenti di Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche, di svolgere periodi di tirocinio nell’ambito del Programma Erasmus+ Traineeship, con il sostegno di borse di studio finanziate con fondi europei e di Ateneo. E, al tempo stesso, fa dei nostri giovani i migliori ambasciatori nel mondo dell’eccellenza della nostra formazione universitaria”.

Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio dell’Umbria:

Non è un caso che l’annuncio ufficiale dell’avvio di ‘Improve your Talent” avvenga nell’ambito della 31a Convention Mondiale delle Camere di Commercio all’Estero, in corso a Perugia. Perché l’internazionalizzazione del nostro sistema economico e produttivo è un fatto acquisito da decenni, con l’economia italiana che, in termini di apertura ai mercati, è tra le prime al mondo come dimostrano inequivocabilmente le percentuali di incidenza di export+import sul Pil. E il fatto che Il saldo commerciale italiano sia sempre risultato positivo dal 2012 al 2021 con una media di 43 miliardi annui – e lo sarà anche nel 2022 - ha contribuito a tenere in piedi il Paese nella Grande recessione iniziata nel 2009. Bastano questi pochi dati per evidenziare l’importanza, per l’Umbria, di un’iniziativa come Improve your Talent e l’importanza del fatto che avvenga nell’ambito di una comune visione di intenti tra il nostro Ente Camerale, Assocamerestero e Università degli Studi di Perugia. Perché internazionalizzarsi significa professionalizzarsi, ossia acquisire competenze specifiche, avere reti concrete di supporto, formare personale qualificate a cui le imprese possano attingere. La Camera di Commercio dell’Umbria è ancora una volta in prima fila nell’internazionalizzazione delle imprese e in particolare delle Pmi, svolgendo nella regione un ruolo primario di player dell’internazionalizzazione, e siamo convinti che la presenza dei tirocinanti dell’Università degli Studi di Perugia presso le sedi camerali all’estero sarà anche l’occasione per potenziare i rapporti di collaborazione e le opportunità commerciali degli operatori umbri nei mercati esteri”.

Gian Domenico Auricchio, Presidente Assocamerestero:

“Il network delle Camere di Commercio Italiane all’Estero è già da tempo attivo sui percorsi di mobilità studentesca internazionale. Siamo molto felici di rafforzare questa linea di attività insieme all’Università degli Studi di Perugia e alla Camera di Commercio dell’Umbria. Agevolare il contatto di giovani studenti con i mercati stranieri e con le aziende che vi operano significa creare un circolo virtuoso per lo sviluppo di nuove figure professionali sempre più inserite in un contesto globale”.


Nell’ambito della 31a Convention Mondiale delle Camere di Commercio all’Estero, aperta oggi a Perugia con la prima delle due giornate di lavori interni (il terzo giorno, lunedì 10 ottobre, ci sarà invece alla Sala dei Notari il convegno pubblico “Coniugare l’Umbria al futuro. Coesione, innovazione e competenze per il futuro del Made in Italy sui mercati internazionali”), Università degli Studi di Perugia, Assocamerestero e Camera di Commercio dell’Umbria ribadiscono di essere in prima fila nella promozione della mobilità studentesca internazionale con l’iniziativa “Improve your Talent”, finalizzata a favorire esperienze di tirocinio per gli studenti universitari presso le sedi delle Camere di Commercio Italiane all’Estero.

Il Progetto Improve your Talent prende le mosse da una precedente esperienza realizzata dall’Ente Camerale e dall’Ateneo, che viene riproposta grazie allo slancio offerto dalle risorse messe in campo attraverso il progetto ERASMUS+, per il quale l’Università degli Studi di Perugia ha ottenuto, da parte della Commissione Europea per il periodo 2021-2027, l’Erasmus Charter for Higher Education (ECHE).

Il protocollo d’intesa fra Università degli Studi di Perugia, Camera di Commercio dell’Umbria e Assocamerestero. A breve i bandi.

Per la realizzazione di questo progetto è stato recentemente sottoscritto un protocollo d’intesa fra Università degli Studi di Perugia, Camera di Commercio dell’Umbria e Assocamerestero e, a breve, l’Ateneo adotterà il Bando per la selezione degli studenti che potranno beneficiare di una borsa di studio per periodi di tirocinio svolti presso le sedi delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, operanti sul territorio europeo.

I beneficiari dell’iniziativa e le sedi di tirocinio

Beneficiari dell’iniziativa sono gli studenti dell’Università degli Studi di Perugia in costanza di corso di studio o dopo il conseguimento dello stesso (laurea triennale, laurea magistrale e magistrale a ciclo unico, master di I e II livello, scuole di specializzazione e dottorati), con titolo conseguito da non oltre 12 mesi.

Sedi del tirocinio sono 18 paesi europei dove si trovano le 23 Camere di Commercio Italiane all’estero – Amsterdam, Atene, Barcellona, Bratislava, Bruxelles, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Francoforte, Lione, Lisbona, Lussemburgo, Madrid, Marsiglia, Monaco, Nizza, Praga, Salonicco, Sofia, Stoccolma, Varsavia, Zagabria, Zurigo – che ospiteranno i candidati, per periodi compresi fra due e dodici mesi. Qui potranno acquisire una conoscenza diretta del mondo del lavoro attraverso la quale arricchire il proprio percorso accademico, potenziare la conoscenza delle altre lingue comunitarie e familiarizzare con metodologie di lavoro e ambienti internazionali.

I programmi proposti agli studenti

I programmi proposti impegneranno gli studenti in diverse aree di attività, quali l'organizzazione di eventi, ricerche di mercato, marketing digitale, comunicazione, progettazione europea.

La presenza dei tirocinanti dell’Università di Perugia presso le sedi camerali sarà anche l’occasione per potenziare i rapporti di collaborazione e le opportunità commerciali degli operatori umbri nei mercati esteri. Una volta espletate le attività di selezione degli studenti interessati, i tirocini potranno prendere avvio a partire da gennaio 2023 per periodi da 2 a 12 mesi.

I punti di forza di un tirocinio presso gli uffici delle Camere di Commercio Italiane all'Estero
  • Forte capacità di comprensione ed analisi dei mercati internazionali, frutto del radicamento sui territori esteri e del legame con le comunità d’affari e le istituzioni locali.
  • Particolare predisposizione al rapporto diretto con le aziende, dovuta alla loro natura di associazioni di imprenditori al servizio di altri imprenditori.
  • Spiccata propensione a lavorare secondo parametri di efficacia ed efficienza tipici di un’impresa, requisito necessario per offrire servizi competitivi sul mercato.
Mobilità studentesca internazionale: i numeri delle Camere di Commercio Italiane all’Estero

Le Camere di Commercio Italiane all’Estero europee sono attive da diversi anni sui percorsi di mobilità internazionale e l’intensificarsi della collaborazione con le istituzioni e gli istituti scolastici prima della pandemia ha consentito il raggiungimento dei seguenti risultati annuali:


  • Oltre 1.200 studenti inviati all’estero;
  • 600 istituti scolastici coinvolti in azioni di informazione sui percorsi di mobilità all’estero;
  • 20 momenti di orientamento, realizzati sul territorio nazionale, a favore di docenti e dirigenti scolastici interessati a realizzare percorsi di formazione all’estero;
  • 2.000, tra dirigenti scolastici, insegnanti e studenti, incontrati dalle CCIE a Fiere e Saloni (Job&Orienta, Didacta Italia, Salone delle professioni e delle competenze di Trieste) specializzati sul tema della formazione e mobilità;
  • 50 azioni di assistenza per la costruzione di progetti di mobilità internazionale a valere sulle misure europee, nazionali, regionali e territoriali.

Allegati

Ultimo aggiornamento

11-10-2022 16:10

Questa pagina ti è stata utile?