Salta al contenuto
DigitLab, a scuola con  la Camera di Commercio

Si chiama DigitLab, è stato ideato e realizzato dalla Camera di Commercio dell’Umbria, in collaborazione con il Punto Impresa Digitale, e si presenta da oggi al mondo della scuola umbro con l’intenzione di diventare un riferimento per far accrescere le competenze digitali nei giovani e più in generale orientarli al mondo del lavoro.

Questa mattina il primo appuntamento: il seminario “Digitalizzazione e mondo del lavoro”, ha coinvolto nove scuole per un totale di oltre 650 studenti, ed è stato tenuto da Andrea Granelli, presidente e fondatore di Kanso, società di consulenza nell’innovazione, esperto di change management, ed esperto di rapporti fra nuove tecnologie e scienze umane.

Del progetto DigitLab fanno parte due percorsi laboratoriali, quindici moduli formativi e quattro project work.

Gli studenti durante i seminari avranno modo anche di mettere alla prova loro stessi, testando le proprie competenze digitali attraverso il Digital Skill Voyager (www.dskill.eu), il test di autovalutazione, creato da Unioncamere e da Dintec, rivolto a studenti, giovani neo-laureati e professionisti.

“L’idea di fondo da cui partiamo per mettere in campo la nostra azione - precisa Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio dell’Umbriaè che l’orientamento 4.0 è decisivo per far incontrare a migliaia di giovani le professioni e i mestieri del domani. Il contesto di scenario in cui operiamo è tristemente noto e racconta delle difficoltà di migliaia di imprese ad assumere i profili ricercati, per carenza di candidati o scarsa preparazione sostanzialmente”.

“L’iniziativa di oggi – aggiunge - vuole contribuire a creare nella nostra regione quel decisivo processo di raccordo fra la preparazione scolastica e le mutevoli esigenze del mondo del lavoro, per garantire un’efficace risposta ai modelli di sviluppo economico del territorio, in un contesto di economie, e quindi di lavori, sempre più globalizzati”.

Le attività formative rivolte agli Istituti secondari superiori della regione prevedono anche, oltre all’orientamento al lavoro, la promozione della storia e della cultura d’impresa, la diffusione della cultura della legalità e dell'economia, il sostegno alle imprese che offrono disponibilità ad accogliere studenti in Alternanza Scuola Lavoro.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 14:08

Questa pagina ti è stata utile?