E' possibile compensare il credito del diritto annuale con altri tributi e contributi a debito, o con lo stesso diritto annuale. Possono avvalersi della compensazione i contribuenti che per errore hanno versato più volte il diritto annuale per lo stesso anno o hanno pagato importi superiori al dovuto.

La compensazione viene effettuata con modello F24 - sezione IMU ed altri Tributi locali - indicando nelle colonne :

  • codice ente locale – PG o TR;
  • codice tributo - 3850;
  • anno di riferimento - anno per cui risulta il credito (verificare sempre l’esatto importo del credito con l’ufficio Diritto Annuale);

L'importo deve essere indicato nella colonna "Importi a credito compensati".

E' inoltre possibile portare in compensazione eventuali crediti vantati per altri tributi o contributi con quanto dovuto per il diritto annuale.