Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consultate la privacy policy del sito

Top menu

risultati economici

Nel 2014, cui si riferiscono gli ultimi dati disponibili, il contributo delle imprese umbre alla formazione del valore aggiunto nazionale è pari all'1,34%, che corrisponde ad un valore del Pil procapite di circa 23.915,5 euro. Questo valore risulta inferiore sia alla media italiana (26.548,5) che a quella del Centro Italia (29.419,4).

Il reddito disponibile procapite risulta essere superiore, anche se di poco (17.710 euro contro 17.307), a quello nazionale ma inferiore a quello dell'Italia Centrale (18.707). Diversi invece i risultati che si hanno, procedendo all'analisi dei consumi per abitante. Infatti il livello di consumi per abitante (14.959 euro) è inferiore a quello medio nazionale (16.169 euro), mentre più accentuato è il divario rispetto alla macroripartizione di riferimento (17.224). Peraltro la regione consegue risultati rilevanti in alcuni indicatori legati all’utilizzo dell’automobile. Risulta essere tra le prime a livello nazionale per la presenza di autovetture di grossa cilindrata (almeno 2000 centimetri cubici) e terza a livello nazionale per la diffusione dell’automobile ogni 1000 abitanti.


 

indicatori economici

 

pil

 

valore aggiunto prezzi base

Privacy Policy --- Diritti riservati Unioncamere Umbria